Pensieri...di corsa.
 
 
 
settembre 2014
 

Mi domando il perché vado a fare un giro di allenamento e tutti i ragazzi/e che conosco gridano: "Vai vai Davide..corri!!" oppure "Grande forrest!!".. e tutti lo dicono con un certo tono come dire "Ma questo qui che lo vedo sempre a correre: ma é pazzo? Che schifo la corsa, io non c'ho neanche voglia di fare 100 metri e quello lì corre come un dannato" nel senso... io penso che la gente abbia perso il senso di cosa sia la corsa... ovviamente riferito a quelli più giovani, che hanno perso il senso di cosa vuol dire fare fatica.. eh già, perché alla fine é questo il motivo per cui tutti la pensano così: perché bisogna far fatica! E allora? É questo il motivo per cui la gente deve prendere così superficialmente la corsa? Forse perché tutti hanno paura di far fatica e di fare sacrifici! Cioè.. se uno ha provato a correre un po' e poi dice: "no a me non piace correre" o "No, io non ho tempo" o ancora "No, io ho dei problemi fisici"... allora sì, posso capire... ma se uno non prova neanche perché "non c'ha sbatta",come dicono i ragazzi di oggi, allora é un altro conto! E quindi non venite a fare storie a me perché corro: l'atletica e il podismo sono come tutti gli altri sport, la differenza é che la gente ha imparato a guardarli come una perdita di tempo e spreco di energie.. Ma la verità é che tutti hanno paura di correre perché la corsa ti porta al limite, ti porta a quel punto in cui non ce la fai più e che vorresti dire basta, così in allenamento e così in gara, ma non puoi farlo perché il traguardo é ancora lontano.





Il motivo per cui corro é solo perché ho passione per questo sport e non ho paura di far sacrifici tutti i giorni per diventare sempre più veloce e resistente. E non é che non mi diverta, perché anche questa spesso é una delle tante motivazioni anti-corsa, ossia "A me piace fare sport dove ci si diverte"... beh, vogliamo far paragoni? É forse divertimento quello che si vede tutti i giorni in tv sul calcio? Gente che si morde, si dà testate, si mena per una partita, si punta la casa su un campionato... Vuoi mettere? Non so se avete visto gli europei di atletica (che la tv ha snobbato a parte la vittoria di Meucci in maratona), ma io ho visto solo abbracci dopo le gare tra gente che non si conosce e che si dà la mano in segno di rispetto, come dire" "questa volta hai vinto tu, bravo, ci rivedremo alla prossima". Inoltre io mi diverto lo stesso perché nel mio gruppo di corsa (esatto, esiste anche a Bedizzole), ci sono solo persone simpatiche e gentili e i ragazzi che ho conosciuto alle gare in questi 3 anni sono tutti dello stesso carattere e sono diventati anche loro grandi amici. Io dico solo una cosa: se venite a chiedermi "che sport fai?" e io dico "atletica" almeno abbiate il coraggio di non rispondere solo "ah bello, ma io non c'ho sbatta", ma piuttosto dite "bello sport, ma io non ho voglia di far fatica".


Davide Bianchi