Caro Luigi

sei stato chiamato.
Fatti accompagnare nel tuo viaggio
dal canto degli uccelli
dal saluto delle farfalle
dai mille colori dei fiori
dalla vegetazione selvaggia di un immenso bosco. Passeggia sull'irto sentiero
ascolta ogni tuo passo e il crepitio delle rocce
ascolta il vento che, messaggero,
ti conduce tra le più alte cime maestose
quelle che tu hai sempre amato e trova la pace.
Buon cammino Luigi
tra i sentieri che il Creatore ci ha donato
sosta ai bordi di un fiume impetuoso
ascolta la sua forza.
rigenerati alla vista di un meraviglioso
specchio d'acqua color smeraldo
osserva i profili spigolosi, aspri, severi
e sovente innevati delle montagne circostanti
e infine ascolta il silenzio, la quiete,
ciò che di magico è solo per pochi (sognatori)
raggiungi faticosamente la tua meta,
che soddisfazione, che benessere,
che gioia immensa. Sei arrivato Luigi
sei felice e rilassato.
TVB.

  Marzia Franceschini  
  A Luigi

Ciao Luigi, sugli amati monti dell'alto Garda
in Val Camonica sul Baldo che maestoso guarda
curvi sui sentieri limando i perigli del cammino
in montagna come nella vita mi dicevi: " Rino,
Fom pur dò tòt ma quand I'è la so ura ghè nient de fa".
Ecco la tua ora è arrivata e siamo tutti un pò più tristi
ma non dimenticheremo i bei momenti i luoghi visti
che vissuto abbiamo insieme a te, in ogni giornata
con te avevamo una guida sicura e appassionata
sorridente umile preziosa e forte al tempo stesso.
Difficile che sbagliavi strada e quando io spesso
la sbagliavo mi dicevi "chi gha mia cò gha gambe".
ln tutto quello che facevi avevi testa e gambe
anche per questo ti ringraziamo tanto.
Riposa in pace Luigi noi a camminare intanto
e correre in montagna al piano al mare
sui posti incantati ove siamo già passati e andare
poi in altri ancora ove non siamo stati mai
e là tu per noi e con noi ci sarai.


 Rino Palestri  

 
Ci siamo visti alcune settimane fa per definire gli ultimi dettagli di questa tua nuova gara, figlia anche dalla tua naturale capacità ed intelligenza di capire i tempi ed adattarti alle loro esigenze; alla fine del nostro incontro, mentre ci stavamo stringendo la mano, ti chiesi del tuo stato di salute, e la tua risposta fu un semplice, ma profondo "sono qui", accompagnato dal tuo leggero sorriso che spesso mettevi alla fine delle tue frasi, quasi come per voler rassicurare l'interlocutore che tutto stesse andando bene.
Tu, grande uomo, soffrivi, eppure la tua preoccupazione era rassicurare gli altri; tu eri cosi', una persona la cui bontà d'animo ti faceva pensare prima agli altri che a te stesso. Ecco Luigi, quel tuo sorriso leggero e quasi sempre presente sul tuo volto son certo che accompagnerà tutti noi nella nuova avventura sportiva cosi come nelle nostre vite.
Oggi, seppur con gli occhi gonfi di lacrime, siamo tutti più vuoti per avere fisicamente perso un amico, ma più forti nella certezza che quel tuo sorriso ci accompagnerà da lassù.
A tua moglie, ai tuoi figli, ai tuoi parenti, a tutta la tua grande famiglia dell'atletica bedizzole vanno le più sentite condoglianze e tutta la nostra vicinanza.
A te, Luigi, vanno il grazie la stima e la riconoscenza di tutta Bedizzole per ciò che hai fatto per noi, per tutti noi.
Buona corsa Luigi, buon viaggio buon uomo.
Ciao Presidente !!!!

Diego Fabbri